Piralide del bosso: attenzione all’insetto esotico

Dal 2010/11 è presente anche in Italia. In Emilia-Romagna avvistato in provincia di Reggio Emilia e di Bologna. I rimedi: insetticidi biologici e sorveglianza nei vivai. Articolo DipSA Entomologia, Università di Bologna.

piralideCydalima perspectalis è un lepidottero della famiglia dei Piralidi originario dell’oriente (diffuso in Giappone, Cina e Corea) introdotto in Europa nel 2007.
L’insetto è stato segnalato in Italia nel 2010: in Veneto, Lombardia, Toscana e Friuli-Venezia Giulia. Recentemente la farfalla è stata avvistata in Emilia- Romagna, nelle provincie di Reggio Emilia e Bologna, a Dozza Imolese in un giardino privato e nei pressi di Budrio.
Le larve della piralide causano gravi danni alle piante di bosso (Buxus spp.) presenti in giardini pubblici e privati.
Al momento non esistono segnalazioni di sviluppo dell’insetto su altre specie vegetali e quindi si tratterebbe di insetto monofago. L’attacco avviene preferibilmente sulle parti alte della chioma: in breve tempo le foglie sono distrutte e in alcuni casi le larve erodono anche la corteccia. Nei nostri areali sembra compiere 3-4 generazioni all’anno.

Leggi tutto l’articolo